ITA
Borsisti Studio Roma 2015/2016


ARNAUD BESSON
Storia antica

Arnaud Besson (1988, Neuchâtel) ha studiato Storia antica e medievale e Letteratura francese all' Université de Neuchâtel e alla Freie Universität di Berlino. Dottorando e assistente a Neuchâtel, è autore inoltre di una monografia e di vari articoli, sia di Storia antica sia di Storiografia medievale e moderna su Neuchâtel. Ha contribuito a fondare e attualmente gestisce il Centro interfacoltà in Storia del diritto e Diritto romano (CIHDDR) dell’Université de Neuchâtel. La sua tesi di dottorato, a metà strada tra Storia sociale e Storia del diritto, s’intitola: La Constitutio Antoniniana e l’evoluzione del diritto di cittadinanza romana in epoca imperiale, II-V secolo d.C.
STEFAN BURGER
Arti visive

Stefan Burger (1977, Müllheim/Baden) ha studiato fotografia alla Zürcher Hochschule der Künste (ZHdK) dal 1999 al 2003. I suoi lavori sono stati esposti in varie istituzioni pubbliche e gallerie private tra le quali la Kunsthalle di San Gallo, Freymond-Guth Fine Arts di Zurigo, Hard Hat di Ginevra, il Fotomuseum Winterthur, l’Istituto Svizzero a Venezia e alla Kunsthalle Nürnberg. Ha ricevuto numerosi premi e borse di studio, tra cui il premio Georg e Josi Guggenheim, il Follow Fluxus Award e il Swiss Art Award.
MARC DURET
Archeologia classica

Marc Duret (1986, Ginevra) ha completato un master in Archeologia classica nel 2011. Il suo lavoro si è concentrato sul periodo romano della città di Eretria, in Eubea. Ha avuto la possibilità di partecipare a numerosi scavi in Grecia, Italia, Francia, Albania e Svizzera. Attualmente sta lavorando alla sua tesi di dottorato Crotone in epoca romana: approcci archeologici, che studia le facies culturali e l'organizzazione territoriale della città calabrese e dei suoi dintorni. Ha anche una passione per la trasmissione al grande pubblico del gusto per l'antichità. Nel 2015, ha organizzato il grande festival Nuit Antique a Ginevra.
YOURI KRAVTCHENKO
Architettura e scenografia

Youri Kravtchenko (1984, Ginevra) si è laureato all'École polytechnique fédérale di Losanna (EPFL) nel 2011 e ha studiato alla Royal Academy of Fine Arts School of Architecture di Copenaghen. Nel 2012 ha fondato a Ginevra lo studio di architettura e scenografia YKRA. Costruisce architetture, permanenti e temporanee, che vanno da mostre e progetti espositivi a scenografie e soluzioni polivalenti per interni.
KATHARINA LIMACHER
Sociologia e scienze delle religioni

Katharina Limacher (1984, Wolhusen, LU) nel 2009 ottiene una laurea magistrale in Sociologia e Studi Religiosi alla Universität Luzern. Dal 2012 è dottoranda al Seminario di Studi Religiosi, dove lavora a una tesi sulle prassi religiose dei migranti e delle migranti a Zurigo e Vienna. I suoi interessi di ricerca sono l'immigrazione, la religione e la teoria sociale. A Roma segue un caso di studio sulle pratiche indù nello spazio urbano.
FEDERICA MARTINI SCHELLENBERG
Storia dell'arte

Federica Martini (1976, Torino) vive e lavora a Losanna e a Sierre. Ha studiato letteratura nord-americana e arte contemporanea all’Università di Torino. Nel 2007 ha conseguito un dottorato sulla storia e la geopolitica della Biennale di Venezia e delle mostre periodiche d’arte contemporanea. Ha collaborato inoltre con i dipartimenti curatoriali del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Musée Jenisch Vevey e Musée cantonal des Beaux-Arts/Lausanne. Dal 2009 è responsabile del Master MAPS - Arts in Public Spheres dell’ECAV - Ecole Cantonale d’Art du Valais, Sierre. È membro del SARN – Swiss artistic research network e del collettivo Standard/deluxe di Losanna.
CYRILL MIKSCH
Scienze dei media

Cyrill Miksch (1984, Hardheim) ha studiato filosofia e studi di teatro, cinema e media a Francoforte sul Meno. Nel 2012-2013 è stato assistente, in seguito con borsa, presso eikones - Bildkritik a Basilea. Dal settembre 2014, ha lavorato per un anno come visiting scholar negli Stati Uniti, dove ha svolto attività di ricerca presso la Columbia University di New York e poi, sostenuto da una borsa del Fondo nazionale svizzero, all'Università della California a Santa Barbara. All'Università di Basilea si occupa delle strategie cinematografiche di critica al neoliberalismo alla luce dei cambiamenti tecnologici. Al centro del suo lavoro c'è l'opera del regista contemporaneo cinese Jia Zhangke.

CHRISTOF NÜSSLI
Graphic Design

Christof Nüssli (1986, Zurigo) dopo una formazione in tipografia e litografia ha studiato dal 2009 al 2013 alla Werkplaats Typografie di Arnhem. Ha avviato e ha partecipato a diversi progetti collaborativi tra i quali OLAF (con Andreas Heusser e Christoph Oeschger), la mostra Armin Hofmann - Farbe alla Galleria Susanna Kulli di Zurigo (con FabienneRuppen) e cpress (con Christoph Oeschger), una casa editrice indipendente di Zurigo.
Ha co-pubblicato il libro MiklósKlaus Rózsa nel febbraio 2014, presentato sotto forma di diverse esposizioni in Svizzera, Paesi Bassi e Germania.

MARTA RINIKER-RADICH
Arti visive

Marta Riniker-Radich (1982, Berna) ha conseguito il master alla Haute école d’art et de design di Ginevra (HEAD) nel 2008. Tra le sue mostre principali 8 rue Saint-Bon di Parigi, Kunsthaus Langenthal, Galleria Francesca Pia di Zurigo, Centre d’Art Contemporain di Ginevra, New Jerseyy di Basilea. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui recentemente il Manor Kunstpreis Aarau per il 2016, e nel 2014 è stata artist in residence alla Fieldwork Marfa in Texas. Dal 2011 al 2014 ha co-diretto lo spazio d’arte indipendente Hard Hat di Ginevra. La sua ricerca recente si è concentrata sugli aspetti socio-culturali legati al settore petrolifero in Texas e sulla sua importanza nella formazione della mentalità di questo stato.

KILIAN RÜTHEMANN
Arti visive

Kilian Rüthemann (1979, Bütschwil, SG) ha studiato alla Hochschule für Gestaltung und Kunst di Basilea (oggi Fachhochschule Nordwestschweiz, FHNW) dal 2002 al 2005 dopo una formazione come scultore a San Gallo. Ha ricevuto numerosi premi e borse di studio per residenze iaab a Istanbul, Berlino e New York. I suoi lavori sono stati esposti in varie istituzioni pubbliche e gallerie private: RaebervonStenglin di Zurigo, Kunsthaus Baselland, Galeria Stereo di Varsavia, Peep-Hole di Milano, Museo d’arte di San Gallo, Haus Konstruktiv di Zurigo, C L E A R I N  G di New York, al Museum für Gegenwartskunst di Basilea e alla 5a Biennale di Berlino.
PEDRO WIRZ
Arti visive

Pedro Wirz (1981, San Paolo) ha studiato alla Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW) di Basilea e alla Staatliche Akademie der Bildenden Künste di Stoccarda dal 2007 al 2011. Vive e lavora tra San Paolo e Basilea. Si interessa di strategie di collaborazione legate all’impegno sociale e alle narrative condivise; ha co-avviato progetti curatoriali come Wirz House (2007-2008), The Forever Ending Story (2009-2011) e Postcodes (San Paolo, 2014). Le sue opere sono state esposte alla Künstlerhaus di Stoccarda, alla Kunsthalle di Basilea, al Kunstverein di Dortmund, al Palais de Tokyo di Parigi tra gli altri. Ha partecipato a vari programmi di residenza d’artista tra cui: Cité Internationale des Arts di Parigi, Post Studio Tales di Berlino e Residency Unlimited al Pioneer Works di New York.