ITA
< Indietro

ALBERTO NESSI, POETA DI FRONTIERA

Milano 08 06

L’autore ticinese Alberto Nessi, Gran Premio svizzero di Letteratura 2016, presenta la sua ultima raccolta di poesie “Un sabato senza dolore”, Edizioni Interlinea, Novara

Introducono il Console generale di Svizzera a Milano Félix Baumann e la responsabile del dipartimento cultura della RSI Diana Segantini.
Modera la giornalista RSI Maria Grazia Rabiolo.


Alberto Nessi (Mendrisio 1940) è cresciuto a Chiasso e oggi vive a Bruzella in valle di Muggio. È stato insegnante. È poeta e narratore.
Le sue principali pubblicazioni sono, per la poesia: I giorni feriali (1969), Ai margini (1975) (le due raccolte sono state ristampate da Giampiero Casagrande, Lugano, nel 1988); presso Casagrande, Bellinzona: Rasoterra (1983), Il colore della malva (1992), Blu cobalto con cenere (2000), l’antologia Ladro di minuzie (2010).
Per la prosa: Terra matta (Dadò, Locarno 1984; quinta edizione 2005, con prefazione di Fabio Soldini) e, da Casagrande, Bellinzona: Tutti discendono (1989), Fiori d’ombra (1997), La Lirica (1998), La prossima settimana, forse (2008), Milò (2014).
Ha curato l’antologia di testi e testimonianze sulla Svizzera italiana Rabbia di vento (Casagrande, Bellinzona 1986) ed è autore di libri realizzati in collaborazione con artisti.

Con la sua ultima raccolta di versi, Un sabato senza dolore, lo scrittore restituisce ai suoi lettori le impressioni più intime di fronte alle varie scene che la realtà quotidiana gli offre. Dalle occasioni raccolte sui treni all’osservazione delle persone più semplici e sfortunate, dalle riflessioni sui suoi familiari e su alcuni dipinti al ricordo di chi non c’è più, fino alle considerazioni sulla caducità della vita.
In questo senso Nessi si conferma scrittore civile, attento e partecipe rispetto a tutto ciò che lo circonda: le persone con le loro vicende quotidiane, i paesaggi, i fiori e le piante. Un poeta e un narratore che attraverso la scelta dei suoi temi e con la forza del suo stile sa trasformare la storia di tutti i giorni in Storia universale.


In collaborazione con il Consolato Generale di Svizzera a Milano e RSI.