ITA
< Indietro

Conversazione con COSEY

Roma 26 05


Bernard Cosendai in arte Cosey, fresco vincitore del Gran Prix 2017 alla carriera al Festival International de la Bande Dessinée di Angoulême, incontrerà il pubblico capitolino il prossimo venerdi 26 maggio alle ore 18.00, grazie alla collaborazione tra Istituto Svizzero e il festival di fumetto ARF!
Un'occasione unica per incontrare dal vivo uno degli autori più significativi del fumetto d'autore, che ha incantato generazioni di lettori con il suo disegno dal forte impatto poetico e visivo. Tra le sue tante produzioni ricordiamo 'Jonathan', forse il suo personaggio più noto, e le sue avventure in gran parte ambientate in Asia, India, Nepal e in particolare in Tibet. Proprio questo maggio 2017 Cosey tornerà in tutte le edicole italiane con 'Jonathan', nell’omonima collana settimanale allegata a La Gazzetta dello Sport curata da ReNoir Nona Arte.
Cosey ha inoltre da poco pubblicato 'Una misteriosa melodia, o come Topolino incontra Minni' per Glénat Editions (in Italia per Giunti Editore) su licenza Walt Disney, all’interno di un progetto* con cui il celebre editore francese ha reinterpretato un Topolino d’autore squisitamente anni ’30. L’incontro sarà presentato e moderato da Cristiano Crescenzi, disegnatore romano.

In collaborazione con ARF! Festival - dal 26 al 28 maggio negli atelier de La Pelanda del MACRO Testaccio



Bernard Cosey
Nato a Losanna nel 1950, attirato da tutte le arti visive e letterarie, Cosey inizia la sua carriera come grafico prima di incontrare Derib, il più importante autore di fumetti svizzero, che lo incoraggia a perseverare in questo settore. Nel 1975, Cosey porta una ventata nuova nel fumetto con la pubblicazione di Souviens-toi, Jonathan… per la rivista di Tintin. Il protagonista, ritrovato senza memoria nel cuore del Tibet, racconta la sua ricerca dell'assoluto.
La sua storia si svolge in 16 albi pubblicati dalle Edizioni Lombard. Nel 1984 Cosey scrive e disegna À la Recherche de Peter Pan, definito come una delle prime graphic novel. Seguono da altri successi come Le Voyage en ItalieSaïgon-Hanoï et Le Bouddha d’Azur. L'autore sviluppa nel tempo uno stile che si adatta perfettamente al suo modo di raccontare, stimolando i sentimenti del pubblico attraverso piccoli tocchi suggestivi. Scrittore, disegnatore e colorista, Cosey favorisce i ritratti di personaggi insoliti e commoventi, viaggiando con loro dalle regioni asiatiche agli Stati Uniti, passando per le terre d'Africa.
I suoi libri hanno ricevuto diversi premi, tra cui il “Miglior album” (1982) e “Migliore sceneggiatura” (1993) al Festival di Angoulême.
Nel 2017 - lo stesso anno in cui viene pubblicata Une étrange mélodie per la collezione di MICKEY dell'editore Glénat - Bernard Cosey riceve il Gran Premio alla Carriera del Festival di Angoulême.


* Le tavole di questo volume - insieme a quelle di Keramidas, Loisel e Tébo - saranno esposte dal 26 al 28 maggio negli atelier de La Pelanda del MACRO Testaccio all’interno della mostra «Mickey by Glénat» allestita all’ARF! Festival in collaborazione con la Galerie Glénat di Parigi.