21.10.2014—22.10.2014

E pluribus unum?

Archaeology, Science,

L’Italia centrale e la creazione di una koinè culturale? I percorsi della romanizzazione

Introduzione

Dates
21.10.2014
22.10.2014
Category
Archaeology, Science
Information

L’Italia centrale e la creazione di una koinè culturale? I percorsi della romanizzazione

Nato dalla collaborazione tra l’Università di Ginevra, l’Istituto svizzero, il Koninklijk Nederlands Instituut Rome, l’École Française de Rome e la British School at Rome, il ciclo di conferenze e discussioni vedrà interventi di studiosi da tutta Europa, mirati a fare il punto delle ricerche e degli studi sul tema della koinè italica, discutendo sul ruolo avuto da Roma nel suo definitivo compimento.

Parte del più ampio e articolato progetto E pluribus unum? L’Italia dalla frammentazione preromana all’unità augustea che prevede tre convegni da tenersi a Ginevra, Roma e Oxford, l’incontro di Roma si pone al centro dell’ampio dibattito sviluppatosi in anni recenti sui momenti della conquista e dell’integrazione dei territori, delle popolazioni e delle loro culture nella penisola italiana da parte di Roma, in esso spicca sicuramente la discussione sulla validità stessa del concetto di “romanizzazione”.  Le tavole rotonde permetteranno di mettere a confronto le diverse prospettive da cui si percepisce e si analizza il problema – dalla parte delle popolazioni annesse e dalla parte dei conquistatori – con lo scopo di arricchire il dibattito, dando diverse profondità e diverse risposte alle differenti questioni.

PROGRAMMA

Martedì 21 ottobre
Istituto Svizzero di Roma

Ore 17.30 – Apertura dei lavori

Ore 18.00 – Edward Bispham, Una, nessuna e centomila romanizzazioni

Mercoledì 22 ottobre
Istituto Svizzero di Roma

Ore 9.00 Mario Torelli, Dall’Italia degli ethne all’Italia romana: società, istituzioni, cultura

Ore 9.30 – 13.30 – Integrazione e opposizione – Discussant: Sylvie Pittia

Ore 9.30 Pierre Sánchez, Anthony‐Marc Sanz, Foedus aequum et foedus iniquum dans l’Italie républicaine : classifications modernes et usages antiques

Ore 10.00 – John Patterson, Elite networks in pre-­‐Social War Italy

Ore 10.30 – Discussione

Ore 11.00 – Pausa caffè

Ore 11.30 – Altaj Coşkun, Revisiting the Latin Rights: from the Foedus Cassianum to the Social War

Ore 12.00 – Loredana Cappelletti, L’elemento romano negli stati italici in età anteriore alla Guerra Sociale (90­‐88 a.C.)

Ore 12.30 – Andrea Raggi, Le concessioni di cittadinanza viritim prima e dopo la guerra sociale

Ore 13.00 – Discussione

Ore 13.30 – Pranzo

Ore 15.30 – 19.00 – Lingua e testi  – Discussant: Paolo Poccetti

Ore 15.30 – Gilles van Heems, Le latin et les langues de l’Italie préromaine: contacts et influences

Ore 16.00 – Emmanuel Dupraz, Le Tavole Iguvine e la questione della latinizzazione dell’Italia: tracce di contatti con il latino nell’umbro del II secolo a. C.?

Ore 16.30 – Discussione

Ore 17.00 – Pausa Caffè

Ore 17.30 – Alberto Calderini, Romanizzazione ed espansione del latino: il caso dell’Umbria tra contatto e interferenza di lingue e usi scrittori nell’epigrafia pubblica e privata

Ore 18.00 – Clara Berendonner, Naissance et structuration de l’épigraphie publique romaine (fin IVe-­fin Ier s. av. J.-­C.) : la contribution des cultures épigraphiques grecque et osque

Ore 18.30 – Discussione

Il resto del programma prosegue giovedì 23 ottobre al Koninklijk Nederlands Instituut Rome e venerdì 24 ottobre alla British School at Rome

 

Scarica il programma completo